mélancolie
/ message archive theme /
profondo sentimento di tristezza che dura molto tempo e spesso non può essere spiegato.

19 anni du merrrrrrrrrda

so what we get drunk so what we smoke weed we’re just having fun we don’t care who sees so what we go out that’s how it’s supposed to be living young and wild and free
nascondersi dal 1995

finire un libro alle due meno quattordici minuti. finire un libro e avere un vuoto dentro che nemmeno sai spiegare..
devo dormire.
non ci riuscirò.

me too mia somoya
il mio piccolo amico

voglio comprare una cartina geografica che m’illustri tutto il mondo, la appunterò con delle punesse colorate su quella bacheca che conservo da troppo tempo, e poi con altrettante punesse colorate comincerò a segnare tutti i posti che ho visitato. sono seduta alla scrivania in questo momento e guardo il muro che mi è di fronte: sembra avere qualcosa in più ogni giorno che passa. le cartoline e i ricordi e i quadri e le foto aumentano e sento che se segnerò questi bellissimi posti su di una cartina, mi sentirò un minimo orgogliosa e un po’ meno vuota. sentirò dietro di me la scia di tutti quei mondi diversi.

persino il tuo dolore potrà apparire poi meraviglioso. ma guarda intorno a te che doni ti hanno fatto: ti hanno inventato il mare.

ti nasconderai dentro gli occhi miei
ma io non guarderò
io dovrò cambiare

amore, che non puo’ volare
reaterai qui fino alla fine di me

amore, mi dovrà passare.
per diventare libero
cambiare cambiare

combaterò con le mie notti bianche
combatterò
devo ricominciare a inventare me.

amore, non mi provocare
arriverò fino alla fine di me.

amore, da dimenticare
per diventare libero
cambiare, cambiare
e per non cadere più
cambiare.

non vedo l’ora di vedere il mare che quest’anno ancora non l’ho visto.

our house in amsterdam

credo che mi abbia finalmente restituito la mia voce.